Primi esperimenti di fotografia notturna

A maggio io e Andrea ci siamo imbattuti in un libro fotografico “Fotografia Notturna” di Lance Keimig. Illuminazione! Non che non abbia mai fatto foto in notturna prima! Ma questa lettura mi ha aperto un mondo che, prima, solo intravedevo. E mi ha fatto venire tanta, ma tanta!, voglia di andare a scattare di notte. Il problema è che, nella mia zona, quello che cerco io come soggetto (e no, non mi accontento del cielo stellato, voglio anche un bel panorama!) non si trova. Quindi, questa estate, ho approfittato di un paio di weekend lunghi in Austria per cominciare a sperimentare. La zona la conosciamo bene perchè ci andiamo ogni anno, quindi, nel mese precedente, ho tormentato Andrea affinchè trovasse il luogo perfetto nelle vicinanze :) Il risultato della lunga ricerca, è stato un posto veramente vicino al nostro appartamento, ma l’ideale per un principiante come me. Ed ecco qua uno dei primi esperimenti a Furtnerteich, nel Naturpark di Grebenzen, in Stiria. Le scie delle stelle non sono tanto “lunghe”, prometto che la prossima volta il totale dell’esposizione sarà maggiore. Questo è un insieme di 4 scatti sui 4 minuti l’uno. La prossima volta, sarò più paziente :)

PS ne ho fatte altre di sequenze, ma dopo due ore e passa di scatti, l’umidità e il freddo il primo sabato (non mi aspettavo che il termometro scendesse a 6 gradi) e la stanchezza il venerdì sucessivo (3 ore e mezza di auto, cena e via a fotografare) si son fatti sentire. Dovrò riprovarci!

© Copyright Marina Viti - Designed by Pexeto